mercoledì 19 settembre 2012

L'Africa che veste

Moda africana, foto dalla rete
L'Africa è anche bellezza. Una bellezza a volte estrema, che lascia attoniti. La bellezza di una natura talora assolutamente incontaminata e primordiale. La bellezza anche dell'arte, raffinata e diffusa, e delle tradizioni, vive e variopinte. In un continente dove ancora popoli interi vivono semi-nudi, negli ultimi anni cresce - più che cresce è un vero è proprio boom - la moda. Quell'arte di vestire, che in Africa coniuga i colori e gli stili della tradizioni, con una modernità straordinaria, che nelle grandi città della Nigeria, del Mozambico, del Camerun e del Sudafrica lanciano idee e suggestioni, da cui perfino i grandi stilisti del mondo, attingono senza grandi complimenti.
Foto dalla rete
Omoyemi Akerele, Lisa Folawiyo, Bridget Awosika, Jewel By Lisa, Gloria Wavamunno, Eric Raisina, Duro Olowu o Maki Oh sono solo alcuni dei nomi e dei marchi che stanno spopolando nei circuiti della moda e delle sfilate. Il mondo della moda si riempie di terminologie esotiche come "fantasie etniche" e "tentazioni o seduzioni tribali", di colori e di disegni che ricalcano quelli dei tradizionali tessuti africani, mentre su bracciali e collane compaiono semi, conchiglie e perline. Insomma l'Africa entra prepotentemente nel mondo della moda, non solo con splendide modelle color ebano, ma con designer e stilisti, con giovani imprenditori e aziende che sfondano nel vasto mercato della moda, senza mai dimenticare il tema della produzione sostenibile ed ecologica.

Quello della moda è senz'altro un settore in grande sviluppo in Africa, capace di competere a livello internazionale e di aprire prospettive di lavoro nel continente. Certo vi è da sperare che si sappia, come in altri settori in Africa, coniugare le esigenze della modernità e dell'economia con il rispetto della tradizione che ha sempre saputo mescolare la bellezza con il gusto dell'ornamento e dell'originalità.
Foto Gruppo Missionario Merano

Ecco dove appronfondire il tema della moda africana: il sito Africa Fashion Guide  oppure i migliori 10 blog di moda africana suggeriti da The Guardian.
Anche African Voices dedica uno spazio alla moda africana, con un settore denominato appunto African Voices Fashion da cui è possibile trarre stimoli, suggestioni e splendide immagini.

Infine la casa editrice Prestel ha recentemente pubblica un volume curato da Helen Jennigs (New African Fashion) che esplora il  mondo della moda africana.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento