martedì 23 luglio 2013

Agogo, il ritmo dalla Nigeria

L'Agogo è uno strumento idiofono (il suono è prodotto dalla vibrazione) a percussione originario della Nigeria, in particolare tra gli Yoruba (il nome significa campana). Oggi è molto diffuso in Brasile con altri nomi quali ogan o ekon, dove è alla base dei ritmi della samba e non solo. In molti testi si trova l'origine di questo strumento come brasiliano, ignorando la paternità africana. Tanto per sottolineare l'incidenza della musica africana su quella brasiliana, l'agogo viene ritenuto lo strumento più antico della samba.
Si tratta di due campane di ferro (senza batacchio) di forma conica e di grandezza diversa. le due campane sono unite da un tondino di ferro che funge da impugnatura.
Si suona percuotendo con una bacchetta di legno (o di ferro): il suono cambia nei diversi punti in cui viene colpita la campana. Come avviene in diverse culture, il suono della campana assume un ruolo "religioso". Il suo utilizzo è soprattutto legato al ritmo durante le danze rituali.

Naturalmente lo strumento fu esportato nel "nuovo continente" con la tratta degli schiavi.  

Anche la musica pop ha usato questo strumento, tra tutti David Byrne dei Talking Heads, i Rush e alcune incisioni di Pat Metheny.

Ecco un link per ascoltare l'agogo nell'uso della musica brasiliana

Vai alla pagina di Sancara sugli Strumenti musicali dell'Africa

2 commenti:

Lorenzo Mason ha detto...

Bello questo post.

Anonimo ha detto...

Grazie Lorenzo...e grazie di aver visitato Sancara.
Gianfranco, Sancara

Posta un commento