lunedì 21 maggio 2012

Un pezzo d'Africa sul tetto d'Europa

dal sito di The Sun
C'è un pezzo d'Africa sul tetto d'Europa.
Un africano, l'ivoriano Didier Drogba, ha sollevato la Coppa di Champions League sabato scorso. Drogba è stato il protagonista indiscusso della finale della più prestigiosa coppa europea per clubs, vinta dalla sua squadra il Chelsea di Londra contro il Bayer di Monaco, che tra l'altro, aveva il vantaggio di giocare in casa.
Drogba ha prima segnato, con uno splendido colpo di testa, il gol del pareggio a due minuti dalla fine dei tempi regolamentari, spegnendo i sogni di gloria dei tedeschi. Ha poi causato, con un ingenuo fallo da dietro, il rigore che poteva segnare la fine delle ambizioni del Chelsea (Blues per i tifosi) e che invece veniva parato, anche perchè mal tirato, dal portiere. Infine, con grande freddezza, ha segnato il rigore decisivo, l'ultimo,  che ha consegnato per la prima volta nella storia, la prestigiosa coppa alla squadra londinese.
La Champions  League, così chiamata dal 1992, e' nata nel 1955 come Coppa dei Campioni.


Diedier Drogba è nato in Costa d'Avorio nel 1978 (oggi ha 34 anni), e già all'età di 5 anni si è trasferito in Francia vivendo con uno zio. Tre anni dopo ha fatto ritorno nel suo paese dove inizia a giocare a calcio in un parcheggio. Poco dopo ritorna a vivere in Francia dallo zio e nel 1991 è raggiunto anche dalla sua famiglia. Dopo aver giocato nel Levallais (1996-1997) e nelle file del Le Mans, firma il suo primo contratto da professionista con il le Mans (dove resta fino al 2002). Dopo un anno al Guingamp e uno all'Olmpic di Marsiglia, nel 2004 viene acquistato dal Chelsea.
Nel 2008 è stato protagonista negativa della finale giocata dal Chelsea con il Manchester United, che vinse, facendosi espellere durante i tempi supplementari.
Nel 2006 e nel 2010 è stato giudicato il miglior calciatore africano (riferito all'anno precedente).
Drogba, attaccante di forza (è alto 1,90, ha un fisco possente ed è un combattente nato) è anche titolare della Nazionale della Costa d'Avorio dal 2002, con cui per ben due volte è arrivato secondo in Coppa d'Africa (2006 e 2012), partecipando anche al mondiale del 2006 e del 2010.


Ecco il suo sito ufficiale

ato dal Chelsea.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento