venerdì 28 settembre 2012

Moussem di Tan-Tan

Foto dal sito UNESCO
Il Moussem di Tan Tan é un ritrovo annuale di tribù nomadi del deserto sahariano. Una trentina-quarantina di tribù si ritrovano spontaneamente ogni anno per dare vita a questa grande festa che vuole anche ricordare lo sceicco Mohammed Laghdaf (combattente contro l’occupazione franco-spagnola, morto nel 1960) che a Tan Tan é sepolto. Il Moussem appartiene alla tradizione della cultura nomade, come festa religiosa e culturale. Diventa anche il luogo ideale dove scambiarsi merce (mercato), idee e elementi che appartengono alla cultura nomade del deserto. Il primo Moussem di Tan Tan, cittadina del profondo sud-ovest del Marocco. (ve ne sono altri, che prendono il nome dai luoghi in cui si svolgono) ebbe luogo nel 1963. Originariamente ebbe luogo a maggio, ma l'ultima edizione, quella del 2012, si è svolta alla fine di marzo. Dal 1979 al 2003 l'incontro non si svolse per motivi di sicurezza (si trovava nel luogo di confine con il Sahara Occidentale, nel mezzo degli scontri tra l'esercito marocchino e i guerriglieri del Fronte Polisario) e solo nel 2004 fu ripristinato come luogo d'incontro della cultura nomade, infatti a giungere nella cittadina di Tan Tan sono tribù berbere che giungono anche dalla Mauritania e dal Niger.

Foto dal blog Blanee
Il festival dura tre giorni (giungono migliaia di persone e vengono montate centinaia di tende) ed è una vera e propria fiera, condita di feste che durano l'intera notte, di musica e danze, di giochi, di commerci di ogni genere di merce (in particolare quella del settore agro-pastorizio), di incontri e perfino di matrimoni e celebrazioni.
Allo stesso tempo l'incontro si configura anche come un incontro mistico, in cui tradizioni e religiosità, si fondono in una perfetta armonia che rende l'evento ancora più carico di tensione e magia.

Oggi le tribù del deserto sono concentrate nel tentativo di preservare il loro stile di vita e la loro cultura. L'urbanizzazione massiccia, la riduzione degli spazi culturali, oltre che fisici, rischia di far morire lentamente tradizioni che si tramandano di padre in figlio, di generazione in generazione, da secoli e secoli.

Per il suo grande valore culturale e con lo scopo di preservarne l'integrità, il Moussem di Tan Tan è stato proclamato nel 2005 (iscritto nel 2008) Patrimonio Immateriale dell'Umanità dall'UNESCO.

Ecco il link del video dell'UNESCO sul Moussem

Ecco un sito con tutte le informazioni sull'ultimo Moussem

Vai alla pagina di Sancara sui Patrimoni Immateriali UNESCO in Africa.


Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento